Agrivoltaico: una soluzione per la sostenibilità energetica nel settore primario

agrivoltaico

Negli ultimi mesi si è aperto un importante e vivace dibattito, legato all’importanza delle ultime scoperte e innovazioni nel campo dell’energia rinnovabile. Parliamo in particolare di sviluppi nel settore dell’agrivoltaico; un approccio che integra le tecnologie di sfruttamento dell’energia solare, con buone pratiche legate al rispetto per l’ambiente. Il tutto nell’ottica di creare soluzioni sostenibili ed efficienti nel medio-lungo termine. Proprio nelle ultime settimane, il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica ha pubblicato un bando per fornire la possibilità di finanziare progetti di questo tipo. Parliamo di risorse per un importo superiore al miliardo di euro, fondamentali per coprire fino al 40% a fondo perduto gli interventi di realizzazione di tali iniziative. Alle risorse citate, si aggiunge poi una quota incentivante sul quantitativo di energia immessa nella rete nazionale. Assieme all’impianto del decreto, sono poi state approvate le modalità attuative e i tempi di riconoscimento degli incentivi.

 

Una questione non più emendabile

L’interesse dell’amministrazione pubblica verso l’applicazione del solare-fotovoltaico al settore agricolo, denota l’importanza progressivamente acquisita dalla questione energetica. Un problema la cui gestione non è più possibile demandare ad altri in un futuro indefinito. E’ venuto il momento, soprattutto nel settore primario, di portare avanti una profonda revisione sia per quanto riguarda le metodiche di lavoro, sia per ciò che concerne l’utilizzo delle fonti di energia. Le ricerche e i progetti in corso di attuazione nel mondo, dimostrano questa tendenza. Una svolta importante non solo in ottica di una progressiva decarbonizzazione dei processi lavorativi, ma soprattutto per rendere sostenibile una tipologia di attività economica di per se stressante per l’ambiente, data la sua richiesta continua di suolo e risorse naturali. In ottica di una riduzione delle emissioni poi, molti sono gli studi che puntano ad una ottimizzazione dei sistemi di produzione energetica, rendendo il loro stesso iter costruttivo sostenibile. Ne sono esempi fruttuosi, tanto lo sviluppo continuo del fotovoltaico in perovskite, quanto le tecnologie che puntano sul riciclo del silicio costituente i pannelli a fine vita. Insomma, anche per quanto riguarda una tecnologia sostenibile per definizione, è d’obbligo continuare a lavorare e a sviluppare alternative sempre più efficienti e meno impattanti. Interventi sempre più strutturali, che vadano ad eliminare tutti quegli ostacoli sul cammino della piena sostenibilità dei sistemi di produzione di energia rinnovabile; uno su tutti, l’effetto dell’attività mineraria necessaria ad ottenere i materiali per la loro produzione.

 

Ricerca e sviluppo: una delle chiavi per la stabilità del mercato

La necessità di puntare su materiali e processi innovativi, non è poi utile solamente allo sviluppo e miglioramento delle tecnologie energetiche, ma anche a far si che queste assumano un ruolo importante nel mercato. Possibili ripercussioni positive in questo senso, possono comprendere ad esempio una stabilizzazione delle valutazioni economiche delle materie prime. Un fattore importante che determina minori e meno repentini cali di domanda e offerta. La generale stabilità del mercato dei materiali, risulta strategica per un settore come quello dell’energia solare, molto sensibile al calo dell’offerta dei cosiddetti raw materials (soprattutto terre rare). Un elemento determinante nell’innesco di periodiche e pericolose crisi di settore. La stabilizzazione della domanda, inoltre permette al mercato dei sistemi fotovoltaici industriali, di espandere la sua nicchia economica, diventando sempre più un riferimento per il settore agricolo, oggi più che mai alla ricerca di sistemi energetici efficienti per le proprie necessità.

 

Conclusione

Insomma, la questione derivante dallo sviluppo delle tecnologie nell’agrivoltaico risulta un banco di prova non solo per le istituzioni statali e sovra-nazionali, ma soprattutto per le imprese. Queste hanno l’opportunità di cogliere gli sviluppi derivanti dalla R&S per ampliare le proprie linee di business. Tonello Energie si identifica fortemente in quest’ottica di continua evoluzione, una visione fondamentale per raggiungere il nostro obbiettivo: fornire energia alla portata di tutti.

SCEGLI ANCHE TU LE ENERGIE RINNOVABILI